Cenni Storici:

Il toponimo deriva probabilmente dal Sabino nero o nerio, con il significato di “forte” e “valoroso”. L’iscrizione sulla fontana della piazza del Municipio (A Nerone tuum Nerola nomen habet) fa risalire l’origine del nome all’Imperatore Romano Nerone che apparteneva alla gens Claudia di lontane origini sabine. Sul sito sembra siano state viste tracce di una villa di epoca romana che la leggenda attribuiva appunto a Nerone.

Nella seconda metà del X sec il castello del Castrum Nerulae venne fondato dal “rettore della Sabina Benedetto Crescenzi e fu in possesso dei Crescenzi fino al 1235 , quando passò sotto il diretto dominio dei papi. All’inizio dell’XI sec il feudo venne concesso agli Orsini, che vi costruirono l’attuale “Castello Orsini”. Alla fine del XV sec fu ulteriormente rinforzato con possenti torrioni e altre opere difensive e fu fortificato il borgo che lo circondava. Presso il castello venne costruita nel 1483 la “Chiesa vecchia”. Gli Orsini del ramo di Bracciano nel 1644 cedettero il castello e il territorio di Nerola ai Barberini insieme a Montelibretti e dal 1728 entrarono in possesso dei Colonna, quindi ancora Lante Della Rovere. Vi ebbe sede l’istituzione benefica dell’Ospedale dei Pellegrini che assisteva quanti transitavano sulla via Salaria Vecchia. Nel 1939 il castello passò al marchese Ferrari-Frey. Attualmente è stato restaurato e ospita un albergo.

Territorio:

Nerola sorge a 453 mtsm sulle propaggini settentrionali dei monti Lucretili. Nel settore nord del comune è presente la catena del Monte degli Elci con la cima a 711 mslm, a separare il paese da questo monte vi è una vallata dove scorre il fosso Corese nel punto più basso a 200–240 m s.l.m., a sud vi è il rilievo di Monte Lago con la cima a 601 m s.l.m., ad est una vallata che termina nel paese confinante di Scandriglia, s.l.m., mentre ad ovest una piana che si affaccia sulla Valle del Tevere.

Dati Statistici:

Coordinate 42°09′39″N 12°47′13″E, Abitanti 1947, Superficie 17,1 k2, Densità 113,86 ab/km2, Altitudine 453 mtsm, Sismicità 2B;

I nostri Consigli